Crea sito



HOME

 Cattolica - Breve descrizione

 

 



Cattolica sorge in un'insenatura naturale che assomiglia, pur se con dimensioni ridotte, a quella del porto di Ancona.


Infatti mentre Ancona ha alle spalle il Monte Conero, Cattolica è protetta dal promontorio di Gabicce.
Questa somiglianza nel passato trasse in inganno tanti navigatori che convinti di raggiungere Ancona rimanevano incagliati nei lidi sabbiosi di Cattolica, come documentano le fonti storiche fino alla fine del 1800.
La rada di Cattolica per questa sua predisposizione fu utilizzata come importante riferimento nel medioevo ed anche nell'età moderna per imbarcare e scaricare le mercanzie della costa e dell'entroterra, in particolare il Montefeltro.
Si trattava di una posizione strategica e quindi ambita dagli Arcivescovi di Ravenna prima, nel periodo medievale poi, in ultimo dai duchi di Urbino. L'importanza che questa città poteva rivestire creava inoltre forte tensioni con la città di Rimini che di fatto ne ostacolò le attività di scalo ed impedì la realizzazione del porto per lungo tempo.
La pesca nel passato era una delle attività principali della città e tante erano le tartane, i tartanoni, i trabaccoli che approdavano nelle insenature della foce del Tavollo. Solo nel 1792 le autorità riminesi decisero di esaminare le carte per una possibile realizzazione del porto.
Furono tanti i progetti che si susseguirono nel tempo fino al 1851, anno in cui furono costruite le prime palate su progetto dell'ingegnere Biagio Schiedi.


 Nel 1865 il porto di Cattolica venne dichiarato porto di quarta classe e la gestione venne affidata alla città di San Giovanni in Marignano, da cui dipendeva amministrativamente. La flottiglia peschereccia di Cattolica andò sempre aumentando negli anni e nel 1880 cattolica contava 88 imbarcazioni da pesca. La flotta continuò a crescere anche all' inizio del '900 rendendo la città una delle più importanti dell'Adriatico.
Le strutture furono potenziate dal 1911 ed il prolungamento dei moli avvenne negli anni Venti. La darsena, della punta della valle risale invece al 1934. Ora esiste anche la nuova Darsena realizzata a fianco del Circolo Nautico, nella foce del fiume Tavollo, vicino al Parco Le Navi, ed anche il nuovo porticciolo di Portoverde, a pochi km da Cattolica, frequentato in particolare da barche di VIP che vengono prodotte dalla Ferretti Craft che ha il cantiere proprio a Cattolica.
Oggi Cattolica è una bella località balneare con una spiaggia morbida protetta dai frangiflutti e con il fiume Tavolo che la divide da Gabicce segna il confine tra la Romagna e le Marche. Gabicce fa da sperone di protezione della città.
Questo promontorio è l'unico tratto a strapiombo del litorale adriatico (assieme al Monte Conero vicino ad Ancona). Da qui partono anche numerosi itinerari naturalistici che si sviluppano nell'interessantissimo Parco San Bartolo che protegge un grande patrimonio di flora e fauna tipici mediterranei: uccelli marini e rapaci che trovano rifugio nelle piccole radure boschive della macchia mediterranea.
Cattolica è detta la Regina dell’Adriatico e da sempre ha mostrato una vocazione particolare per l'accoglienza turistica.
Tradizione che si è instaurata da quando era luogo di transito e sosta per i viandanti che percorrevano la via Flaminia (200 a.C.).
Numerosi reperti archeologici rinvenuti sono testimonianza di una economia locale basata proprio sul transito dei viaggiatori.
Questa attività perdura anche nel medioevo e durante 1700 e 1800; sul finire del XIX secolo sorgono ville e villini estivi per aristocratici e borghesi che vogliono praticare la moda del momento, "i bagni di mare" che ormai è noto, donano salute e benessere.
Negli anni Trenta è decisamente una località alla moda e fino alla nostra recente storia conserva questa tradizione dell'ospitalità turistica, che è sicuramente una delle voci più importanti della sua economia. Testimonianza delle radici marinare della città si possono ammirare al Museo della Regina, sottolineate anche dal simbolo della città, la "cubia", un occhio rovesciato tondeggiante tradizionalmente rappresentato nei pescherecci locali.
Se passate una vacanza a Cattolica non perdete la visita al Parco Acquario Le Navi, allestito dentro una antica colonia marina del periodo fascista, esempio interessante di arte futurista del tempo, costruita come rappresentazione di una flotta di navi.


Cattolica, spiaggia della regina

Cattolica è una località tranquilla e piacevole da vivere.
Ha un bel lungomare con arredi funzionali e gradevoli: viali, giardini e fontane danzanti esprimono la sua essenza armoniosa ed elegante.
Da anni il suo mare merita la Bandiera Blu dell'Adriatico.
E proprio il mare è il centro della vita di Cattolica: con le sue spiagge di sabbia dorata, così accoglienti per famiglie e bambini, conquista ogni anno gran parte dei visitatori della Riviera Romagnola.
Cittadina elegante e raffinata per antonomasia, Cattolica ha lo stile e la bellezza di una vera Regina dell'Adriatico.
E' città serena, curata, di uno stile sobrio e piacevole che non può che riflettersi sulle spiagge: curate, attrezzate, moderne, assicurano sempre la tranquillità e la vitalità necessarie per facilitare il rilassamento al sole.
Mai rumorose, mai scontate, sono particolarmente amate dalle famiglie in vacanza con bambini, che qui trovano stabilimenti attrezzati da tutti i punti di vista e per tutte le esigenze, un mare sicuro che degrada dolcemente verso il largo, spazi bambino con giochi e baby sitter, animazione discreta e divertente.
Ciononostante, l'esclusività della vita notturna che vi si svolge richiama anche parecchi giovani in cerca di atmosfere accattivanti. E' la spiaggia stessa ad ospitare 2 tra i locali più trendy della zona: Bikini Beach Club e Malindi Beach, autentici luoghi di suggestione sulla spiaggia, che non mancano di stupire i loro visitatori con tende e fuochi in riva al mare.
Meraviglioso mix di originalità e mondanità, Cattolica attrae ogni anno migliaia di visitatori con la semplicità e la bellezza di un mare pulito e la grande qualità di servizi al passo coi tempi!

 



Webmaster: Ottaviani Elvino :: Contatto email